Blog

Da sempre la coltura del pistacchio mi ha incuriosito ed ho cercato di approfondirne i vari aspetti. Ho spesso raccolto informazioni varie da addetti e non addetti ai lavori , ma mai ho afferrato “l’eccellenza” del pistacchio.
In questa giornata di fine Agosto , tra una pioggerella e l’altra , ho ammirato le distese di questa pianta coriacea e vetusta, che affonda le sue radici tra le pietre laviche e dona all’uomo un frutto dal sapore unico e irresistibile. A Bronte l’azienda A ricchigia produce trasforma il pistacchio in prodotti finiti che ci fanno apprezzare il valore e la ricchezza di gusto del pistacchio di Bronte. La titolare è una donna del luogo , appassionata di cucina e cultrice del pistacchio , che accoglie i suoi ospiti con cordiale eleganza ed orgogliosa descrive le fasi di lavorazione e gli ambienti in cui questa viene effettuata .
Personalmente l’aspetto più suggestivo della visita all’azienda e ‘ l’escursione finalizzata alla conoscenza visiva della pianta e i suoi frutti nel suo ambiente; posso assicurarvi che il paesaggio che si distenderà dinanzi ai vostri occhi ha un fascino antico e ammaliante da annoverare tra i paesaggi tipici di questa splendida Sicilia orientale.
Ai nostri ospiti la delizia delle creme di pistacchio , fresche e genuine, che danno un tocco di “eccellenza” alle nostre rinomate colazioni, e la proposta di visitare Aricchiggia a Bronte, tappa Etnea irrinunciabile.

Affascinato da cotanta vista

Un evento a cui il Mondo in un bicchiere ha partecipato con entusiasmo e passione coinvolgendo chi di passione vive quotidianamente, le aziende vitivinicole Zumbo,tenute Moganazzi. Judeka, tenute donna Elia, destro, valle della Ferla che hanno rispecchiano il loro territorio con la degustazione dei loro vini pregiati. La cultura del buon bere a braccetto con l’arte del grande Maestro Chinnici. TESORI DELLA NOSTRA SICILIA CHE IL PUBBLICO DI CALTAGIRONE HA ACCOLTO CON GRANDE INTERESSE. SIAMO SODDISFATTI DEL RISCONTRO OTTENUTO E CI AUGURIAMO CHE QUESTA COLLABORAZIONE POSSA OTTENERE ALTRI SUCCESSI IN FUTURO.

Bollicine a casa di Giusy, serata scintillante grazie alla brillantezza sobria ed elegante di Lillo Sciliberto, sommelier professionista guida di questo minitour nel mondo delle bollicine.
Il calore e l'accoglienza di Giusy fa sgranare gli occhi anche a questa volpe curiosa , magnifica foto di worldlife.
La serata con le donne del vino non può che essere esilarante e divertente.
I territori e gli spumanti uno dietro l'altro:

  • Il prosecco di Valdobbiadene Masottina millesimato Brut.
  • Franciacorta Ca' del Bosco devorgiato Autunno 2016.
  • Murgo Brut 2015 metodo classico.

The next time Lunedi 11 Bollicine a Casa di Giusy con fantasie di cioccolato e rosso bollicine, perché' Il Mondo in un Bicchiere osa e apre... come la volpe in città.

Serata conclusiva dell’Home Wine 2017 nella splendida location di DOC a Catania.

I grandi vini italiani illustrati da Il Mondo In Un Bicchiere in un ‘atmosfera gioviale e con la guida di Fabio Cuffari sommelier professionale della Fisar.
Amaronisti e Barolisti, il bianco rotondo Verdicchio dei Castelli di Jesi, i terziari del Brunello, grandi vini d’Italia in degustazione per i nostri associati entusiasti e interessati più che mai alla nozionistica impartita sulle caratteristiche organolettiche di vini famosi nel mondo.
Uno dopo l’altro scorrono il bianco incorrotto e simbolo di equilibrio perfetto verdicchio classico 2016 della grande azienda Bucci;  L’Amarone istrionico e accattivante forte e irriverente, classico 2012 dell’azienda Tommasi ;
Il muscoloso ed inverecondo Brunello di Montalcino DOCG 2008 dell’azienda Caparzo.

Un finale degno per un’esperienza irrinunciabile che Il Mondo in un Bicchiere ha il piacere di organizzare periodicamente per i winelovers e per chi vuole accostarsi in modo consapevole a questo nettare italiano che ha pochi eguali nel mondo.
Tanti ancora ne organizzeremo presso dimore storiche o location selezionate con gusto e criterio.
Prossima tappa con Il Mondo in Un Bicchiere “A casa di Giusy ” con il Food e Wine , con nuove formule di esposizione di quello che definirei una virtù ma che necessita di nozioni tecniche imprescindibili: l’abbinamento cibo – vino.
Da DOC la serata di consegna degli attestati di partecipazione e dei gadget de Il Mondo in un Bicchiere, bevendo in buona compagnia e gustando le prelibatezze che il patron Giuseppe Andronaco abbinerà sapientemente a vini selezionati , con tutti voi che ci seguite e che avete reso realtà la nostra Mission: diffondere la cultura del buon bere.

Start @ 20:00 Dove : Agora’ , Via Fisaulli, 7 Randazzo
Docente Fabio Cuffari Sommelier professionale

SCARICA IL PROGRAMMA

Programma

  1. Basi di abbinamento cibo-vino
  2. Amidi e condimenti, basi di di enografia siciliana ed abbinamenti
  3. Carni e Abbinamenti

Info e prenotazioni:

Il corso di avvicinamento per tutti: Home Wine 2017.

Splendida location nel centro storico catanese, vini italiani selezionati da Il Mondo in un Bicchiere , la guida carismatica e sapiente del sommelier professionale Fabio Cuffari.
Il tutto in un clima di Serena convivialita’ per trascorrere delle serate in compagnia ed apprendere le nozioni fondamentali della degustazione di un vino, per sapere cosa c’è nel bicchiere.
A presto con tutti voi.

 

 

Quinta serata dell’Home Wine &Food, si conclude in bellezza con vini e prelibatezze felicemente abbinati dalla nostra guida inossidabile Fabio Cuffari.
La raffinatezza di un Riesling d’eccezione Dr Fischer Ockfen, lo strapotere del Bianco DOP Donna Elia, la solidita’dell’Etna DOC Irene  Badala’, la sinuosità’ del passito Firriato Écru.

È’ il momento dei ringraziamenti:
A Benedetta Sgroi per la sua cortese e discreta ospitalità , che avrà’ il piacere di ospitarci anche nella serata del 12 Maggio per la consegna degli attestati di partecipazione.

Un plauso ed un grazie di cuore all’infaticabile Fabio Cuffari che non smette mai di sorprenderci e deliziarci.
Un grazie a tutti voi partecipanti a questa meravigliosa esperienza nel Mondo in un Bicchiere , per la vostra fiducia e per la vostra disponibilità’ ed apertura verso nuove vie di apprendimento di quelle nozioni basilari per potere apprezzare con coscienza e conoscenza un vino.
Ci stringiamo la mano e ci complimentiamo a vicenda noi fondatori dell’Associazione Culturale Il Mondo in un Bicchiere , con autocompiacimento guardando il percorso già fatto e grande voglia di traguardi importanti per il futuro , con la collaborazione e partecipazione di tutti voi che ci seguite e sostenete con calore ed affetto .

Un grazie a tutti voi!

La serata è dedicata all’abbinamento del vino al pesce, una serata speciale perché il mito del bianco a tutti i costi da accostare ai piatti a base di pesce si sfalda sotto i nostri occhi, anzi sotto tutti i nostri sensi .
Il Mondo in un Bicchiere non si stanca di ringraziare Benedetta Sgroi per la pura e linda ospitalità nella sua casa scrigno di sorprese infinite: le bamboline del gospel, i soldatini napoleonici, le campanelle di ceramica e altre chicche della sua oggettistica.

Ad una tartare di alalonga con salsa di fragola e ad un alalonga su letto di finocchi , limoni e pepe rosa con crema di cipolla di Tropea, abbiamo versato per l’abbinamento tre vini: bianco, rosato e rosso.
I vini della serata di grande interesse:

  • Un rosato Don Michele della Tenuta Moganazzi ,2011, nerello mascalese.
  • Il Kirna’o 2014 Etna Doc dell’azienda Nibali , un vino di grandi prospettive.
  • Il Terra della Baronia , bianco DOP dell’azienda G. Milazzo.

Un tripudio alla Sicilia dei vini da Il Mondo in un Bicchiere , sempre alla ricerca di belle realtà, grandi e piccole, che rispecchiano questa fertile e feconda terra nostra amata.
A voi gli abbinamenti.

Il finale alla nostra Benedetta che ci ha deliziato con un dolce semplice e accattivante , un “biancomangiare” allo zenzero e alla cannella .

Prossima tappa con l’Home Wine & Food, a Casa di Benedetta Sgroi, Martedì 4 Aprile.

 

Preludio alla serata uno “special guest” : Fabio Ferracane , un giovane produttore con tanta esperienza e voglia di sperimentare: il suo Elisir vendemmia tardiva senza solfiti aggiunti e’ il risultato di una tecnica di lavorazione sulla pianta che Fabio ha sperimentato ottenendo ottimi risultati .
Tema della serata le carni: fresca ed insaccati . Abbinare un vino ad un salame sembra banalmente semplice, ed invece bisogna ponderare , provare, scegliere.
Un piatto di carne moderatamente elaborato diventa un banco di prova ancora più interessante, impegnativo e quando davanti hai tre vini di grande spessore , come sempre con l’etichetta coperta, l’intrigo si complica.

I vini della serata sono stati tutti molto apprezzati dai partecipanti al corso Home Wine and Food 2017 , e personalmente li ritengo una grande espressione di territorialità :

  • L’Artemisio di Peter Wigner , IGP Cabernet Franc , 2012 , Etna versante nord 750 slm;
  • Il Grillo Parlante DOC di Fondo Antico di Marsala;
  • Guancianera , nero d’Avola di Ferracane di Marsala.


Appuntamento Mercoledì 29 Marzo A Casa di Benedeta Sgroi.

Lo show cooking di Fabio Cuffari ha strabiliato i presenti : "metto gli agrumi" "stresso il riso" "si aspetta gli agrumi e invece metto il brodo vegetale", sono frasi di una sceneggiatura mai scritta, ma che sgorga spontaneamente dal connubio di passioni feconde e genuine. Quella di Fabio che fa aprire il cuore quando dialoga coi suoi piatti, quella di noi associati che ci facciamo ipnotizzare dalla magia del vino e della cucina, quella di Benedetta Sgroi che con dannunziana dedizione ha raccolto nella sua casa un'oggettistica meravigliosa. L'applauso e' spontaneo , per Fabio e Il Mondo in un Bicchiere, per la calorosa accoglienza di Benedetta, e per tutti voi che ci seguite . Un risotto con polpo e agli agrumi: un Cataratto di Ferracane 2015, un Brut rosato La Gelsomina 2012 millesimato, un refosco da peduncolo rosso Piera Martellozzo. Quale abbinamento? Dettagli, sfumature, nulla è lasciato al caso .
E alla fine tanta soddisfazione e il pensiero vola alla prossima tappa Giovedi 23 Marzo A casa di Benedetta.

Il Mondo in un Bicchiere aggiunge un’altro pezzo importante al suo progetto:
Dall’Alchimia al bicchiere è un percorso che sta strabiliando anche noi ; sapevamo delle capacità tecniche di Mia Terry , ma non conoscevamo a fondo quello che questo percorso ci avrebbe svelato.
Un nuovo modo di approcciarsi al mondo dei cocktail : gli aromi , le spezie, la frutta , l’alchimia , la botanica , la sapienza e l’esperienza al servizio di un equilibrio armonico che rende unico e prezioso un cocktail.
L’equilibrio che ammiriamo in un paesaggio o in una scultura o in un dipinto rende la bellezza armonica e gradevole, e per tutto questo è necessario il talento ma anche la dedizione, la semplicità’ , la sobrietà’ e la passione , il tutto miscelato bene dal nostro essere .
Quello a cui ho assistito in queste due giornate ha del disumano o del sovrumano, Terry mi hai strabiliato.
Ho degustato i tuoi cocktail e mi sono reso conto che mai nome fu più′ azzeccato per la nostra associazione :
Il Mondo in un Bicchiere , si quello che tu hai miscelato nel bicchiere in queste giornate mi ha dato una visuale del tutto nuova sul mondo del cocktail.
Le prime impressioni : leggerezza, freschezza,armonia; e poi la voglia di abbinare il cocktail al cibo, una sensazione naturale, ma che mai prima avevo provato in modo così netto .
Alla fine di una giornata lunga e densa di emozioni, non vedo l’ora di ricominciare.